Bere più acqua? 1 soluzione c’è…anzi 7 !!!

tisana perfetta
TISANA PERFETTA? i consigli per preparare la vostra tisana
25 novembre 2016
Il "Santo Graal" delle diete
Il “Santo Graal” delle diete
1 febbraio 2017
Show all

Bere più acqua? 1 soluzione c’è…anzi 7 !!!

bere più acqua

Come si fa a bere più acqua?

Quanto sia importante bere acqua per la nostra salute è sottolineato da qualsiasi branca della medicina. Non mancano frequenti richiami sui mass media, sul ruolo fondamentale dell’acqua per il nostro organismo e, anche i medici, almeno su questo, sono tutti concordi. Abbiamo capito!!!…Bere è fondamentale per il nostro benessere.

Ma se state leggendo questo articolo è perché, probabilmente, fate parte di quelle persone che hanno difficoltà a bere acqua nelle dosi che dovreste assumere e vi ritrovate, spesso, a pronunciare la fatidica frase “bevo troppo poco”.

Per quanto riguarda la dose di acqua corretta da bere, essa varia da fisico a fisico, valutando anche età e stile di vita. Considerando che, con formule più o meno generiche, si possa stabilire che un adulto necessiti di un paio di litri di acqua al giorno, ci limiteremo a sottolineare che chi ha difficoltà a bere, non riesce a raggiungere facilmente nemmeno l’assunzione costante di un 1.5lt di acqua al giorno.

Quindi, partendo dal presupposto che vi stiate impegnando ad incrementare le dosi d’acqua che siete abituati a bere normalmente, abbiamo descritto alcuni comportamenti che, persone con la stesse difficoltà, hanno assunto come abitudini per il loro incremento d’acqua quotidiano.

  • Sebbene a molti possa sembrare un’impresa impossibile, bastano 3 giorni, per abituarsi a bere un bicchiere di acqua tiepida appena alzati (almeno 15 minuti circa prima della colazione). Questo piccolo gesto quotidiano, oltre ad incrementare di circa 200cc, l’apporto giornaliero di acqua, ha il compito di “mettere in moto” il processo di depurazione dell’intestino e contrastare anche la stitichezza. Al 4° giorno, se non si esegue questa piccola abitudine, se ne sentirà la mancanza.
  • Se si ha l’abitudine del caffè, prima o dopo il consumo, ci si sforzi di bere un bicchiere colmo d’acqua (200cc.) a temperatura ambiente.
  • Portare con sé un bottiglietta da mezzo litro da appoggiare, dove possibile, accanto alla propria stazione di lavoro o ad altezza occhi, o dove poterla tenere nel campo visivo.
  • Usare le “pause” lavorative per riempire nuovamente la bottiglietta finita.
  • In prossimità e durante i pasti, limitarsi ad un paio di bicchieri d’acqua, non troppo freddi, perché in dosi superiori, potrebbero rallentare ed ostacolare il processo digestivo.
  • Approfittare di conversazioni lunghe, anche telefoniche, per bere. Durante questo tipo di comunicazione, la salivazione tende ad “asciugarsi” per via della presenza d’aria nella cavità bocca/gola. Assecondare la sensazione di bocca “asciutta” per bere un bicchiere d’acqua (200cc).
  • In orario serale, per favorire il relax, è molto utile la tisana, magari pro-riposo notturno. Oltre ad aumentare le dosi di acqua ingerite (altri 200 cc), essa può avere qualsiasi gusto di vostro gradimento. Se lo preferite potete anche provare con il thè deteinato ma potrebbe comunque causare qualche fastidio. Qualsiasi cosa scegliate, ne ricaverete un momento di relax molto piacevole, specialmente durante la stagione invernale.

Francesca Valente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *