TISANA PERFETTA? i consigli per preparare la vostra tisana

Bava di Lumaca, Bava di Lumaca e ancora Bava di Lumaca!
11 novembre 2016
Bere più acqua? 1 soluzione c’è…anzi 7 !!!
12 dicembre 2016
Show all

TISANA PERFETTA? i consigli per preparare la vostra tisana

Tutti i consigli su come preparare la tisana perfetta per una pausa “naturalmente” di qualità.

Dove acquistare una tisana: fai-da-te, commerciali o nel web?

Preparare una tisana significa “shopping divertente” e davvero interessante, in empori e/o erboristerie e simili. In questi negozi potete trovare tutte le piante essiccate di cui avete bisogno o, semplicemente, che vi piacciono di più. Soprattutto, deve esserci del personale competente che vi aiuti a scegliere le piante giuste, in dosi corrette per le miscele adatte alle vostre richieste. Tra l’altro, a differenza dello shopping normale, girovagare in questi negozi è davvero un’esperienza che coinvolge tutti i 5 sensi ed arricchisce lo spirito!!!… Potete sbizzarrirvi anche in fiere e mercatini, dove il banco dello “speziale” o dei prodotti naturali non manca mai…

Al contrario, se non avete trovato nessun negozio dove vivere questa esperienza, potete acquistare preparati “commerciali” per tisane, tenendo presente che seppur di qualità, essi potrebbero non corrispondere alle vostre necessità. Infatti, qualora anche sia scritto l’elenco degli ingredienti o addirittura lo slogan riferito alla tipologia di tisana, non è sempre possibile verificare le parti delle piante utilizzate; le relative lavorazioni;  la “freschezza” degli ingredienti essiccati e, in molti casi, nemmeno le percentuali contenute all’interno di ogni bustina, del principio attivo che viene reclamizzato. Stesso discorso per il web: potete trovare siti specializzati ma cercate di verificare il più possibile, i punti sopra elencati.

Come preparare una tisana

Per tisana, s’intende acqua + un preparato, che risponde a precise indicazioni sulle miscelazioni di singole erbe e costituito da almeno due piante fondamentali. La prima, chiamata base, che fornisca il principio attivo ricercato, l’altra, definita sinergica a quella base, che ne coadiuvi l’assorbimento. Per una buona miscela, difficilmente si mischiano più di 5 piante diverse e, tra queste, solitamente le altre, si aggiungono per correggere sapore e profumo della tisana.

A seconda di quale parte della pianta si sta per utilizzare, si seguono tre diverse procedure di preparazione della tisana: infusione (solitamente per fiori e foglie), decotto (per le parti più coriacee: semi, bacche, cortecce, ecc..) e macerazione (per i preparati più delicati che hanno principi attivi più sensibili agli altri metodi di preparazione).

In questo articolo trattiamo le tisane preparate per “infusione”

  1. Fondamentale per questa procedura, è prima far bollire acqua q.b., (salvo diverse indicazioni), poi versare l’acqua bollente sopra le piante selezionate e far infondere per il tempo necessario. Finito il tempo d’infusione, filtrare il liquido con un colino a maglie strette, direttamente nella tazza. Più pratico, sarebbe versare 2-3 cucchiaini di preparato in un velo di tulle (il sacchettino tradizionale dei confetti), chiuderlo e metterlo nell’acqua appena spenta dal bollore per il tempo necessario d’infusione.
  2. La miscela di piante essiccate che seguano il principio attivo da voi richiesto, è costituita da due o tre ingredienti. Trovato il principio attivo che faccia al vostro caso, per cambiare il gusto della tisana, basterà acquistare ingredienti singoli che potete variare, magari a seconda della stagione.
  3. Il limone e l’arancia si sposano bene con tante miscele, però è meglio aggiungerne qualche goccia, durante il raffreddamento perché la vitamina C è termolabile, vuol dire che perde le sue caratteristiche benefiche durante il bollore.
  4. Ricordiamo che la tisana non si dolcifica, meglio una miscela che preveda ingredienti naturali addolcenti. Se necessario, eventualmente utilizzare solo miele (possibilmente non industriale). Le tisane si bevono tiepide/calde. 

A seguire, vi lasciamo qualche suggerimento per le due piante principali, la base e la sinergica, a cui potete aggiungerne delle altre per rendere il sapore a voi più gradito. Qualora vogliate sperimentare degli altri mix, provate pure ciò che vi piace con due accortezze:

  1. Non miscelare piante base/sinergica che annullino le caratteristiche l’una dell’altra (No camomilla con zenzero).
  2. Tutte le piante hanno proprietà che possono agire sul sistema nervoso, linfatico, digestivo, etc… La raccomandazione vien da sé: non sottovalutate le piante, considerandole “innocue”, perché ognuna ha delle caratteristiche che possono influenzare il nostro organismo. L’acquisto e il consumo di questi prodotti necessita di un minimo d’informazione. Non esageriamone gli effetti ma teniamoli presenti. Pertanto cercate sempre di documentarvi oppure di farvi consigliare dal medico curante e dall’erborista di fiducia, prima di comprare qualsiasi preparato. Ovviamente, la scelta terrà conto anche delle quantità d’ingrediente che s’intende usare e la frequenza del consumo della tisana. Comunque, ad esempio, non sono consigliabili Zenzero e Liquirizia per chi soffre di pressione alta. No Limone e Tarassaco per chi soffre di gastrite o ulcere peptiche, etc..etc…

Tisana depurativa 

Tarassaco (60%) e Curcuma (40%). 200 ml d’acqua a bollore, infusione 5 minuti, filtraggio e raffreddamento. Consumo immediato mattina e pomeriggio, lontano dai pasti. E’ depurativa contribuendo a eliminare le tossine accumulate nel tempo e a riducendo i processi di fermentazione. Se si gradisce, si può aggiungere anche del finocchio (qualche frutto/”semi” da lasciare in infusione per almeno 10 minuti) e questa tisana diventerà depurativa e sgonfiante.

Tisana depurativa d’urto (post-festività) 

Rosmarino (40% foglie) Tarassaco (40%) e Menta (20%). 200 ml di acqua. Infusione 15 minuti, filtraggio e raffreddamento. Consumo pomeridiano e serale, durante le festività, lontano dai pasti. Il rosmarino, ricco di oli essenziali, è altamente antiossidante e disintossicante. Il Tarassaco ha notevoli proprietà diuretiche, disintossicanti e decongestionanti.

Tisana rilassante (sempre utile e adatta anche ai più piccoli con l’aggiunta di un po’ di miele)

Camomilla (fiori o capolini 80%) e Melissa (20% foglie). 200 ml d’acqua e 15 minuti d’infusione, filtraggio e raffreddamento. Consumo immediato. Contrariamente a quanto si possa pensare, è consigliabile assumerla in orari pomeridiani e semmai, una tazza prima di andare a dormire. Infatti, le caratteristiche di queste piante hanno bisogno di tempo per agire sul sistema nervoso. E’ in grado di rilassare i muscoli e tutto il sistema nervoso, ha proprietà sedative in grado di abbassare i livelli di ansia e conciliare il sonno.

Tisana distensiva contro dolori di stomaco e pancia

Melissa (50%) Finocchio (50%). 200 ml di acqua. Infusione 15 minuti, filtraggio e raffreddamento. Questa tisana si usa solitamente e per le coliche dei bambini (anche se i “semi”/frutti del finocchio potrebbero dare allergia) e per la sindrome da colon irritabile.

Tisana (“decotto”) dimagrante-diuretica 

Limone (2-3 a seconda della grandezza) e Zenzero (20g). Questa tisana si prepara con parti coriacee di prodotti freschi, pertanto bisogna fare un “decotto”. Quindi aggiungendo, alcuni degli ingredienti da portare a bollore insieme all’acqua. 1) Portare ad ebollizione 1l d’acqua con 2og di zenzero (circa due fette della radice senza scorza) e la parte gialla della scorza di un limone, insieme al suo succo. Far cuocere per altri 15 minuti e, nel frattempo, spremere i restanti limoni in una ciotola a parte. Spegnere il decotto. Attendere che si raffreddi 5 minuti, poi aggiungere la spremuta preparata. Consumare la tisana tiepida e lontano dai pasti. Non assumere dopo le 18 (cerchiamo di evitare raid notturni al bagno). Questa tisana ha principalmente effetti drenanti, depurativi e digestivi molto consistenti (fa fare tanta plìn-plìn!). E’ anche perfetta in abbinamento a regimi dietetici.

Le combinazioni degli ingredienti sono infinite ma voi sperimentate e scriveteci le vostre ricette!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *